Come funziona Contenuti Per gli scettici Bibliografia Risorse Richiedi il libro Forum Contatti Home page
 

Risorse

Caso di Successo PVSystem n. 4
Caso di Successo n. 4 PVSystem - Recupero di 1 diottria




Grazie al sistema di David sono finalmente riuscito a portarmi su valori di miopia che oscillano tra -1.00 e -1.25 (sono partito da -2.25 per occhio!).




Dico oscillano perché, come tutti vi sarete accorti, dipende dai giorni...se uno ha lavorato molte ore al pc (o ha letto molto) senza lenti positive tende ad essere nello stato "peggiore" della sua forma. Viceversa, dopo un bel periodo di defocus/lavori basati sulla lontananza/permanenza in ambienti non confinati, si vede "meglio del solito".




Tuttavia ho riscontrato il vero tallone d'achille del sistema di David, che poi non è un tallone d'achille del sistema, ma nostro: la costanza negli esercizi di defocus.


Io personalmente ho trovato le maggiori difficoltà non tanto nel sistema in sé, quanto nell'applicarlo costantemente tutti i giorni. In particolare, quando sorgono momenti in cui è necessario leggere con lenti positive (computer, lettura serale etc), spesso non solo me ne dimentico, ma penso -colpevolmente- "Ma sì, amen, per stasera leggo così, non c'ho voglia di mettere le lenti positive adesso". Quanti di voi hanno pensato a volte la stessa cosa?
La cosa ironica, è che è stato facilissimo fare l'opposto per diventare miopi. Penso, ad esempio, a quando indossavo le lenti a contatto negative e non me le toglievo per lavori a corta distanza.
Così l'altro giorno, nell'acquisto di un pacchetto di lenti a contatto -1 (eh sì, non riesco proprio a non metterle e ad utilizzare gli occhiali) ho realizzato che le stesse sono il mio più grande ostacolo al conseguimento dell'emmetropia. Pensate che -non uccidetemi- a volte le tengo indossate anche mentre leggo al pc! Disastro! E' chiaro che ogni sforzo è così vanificato!




A casa ho un paio di occhiali -3, che mi ha regalato la mia ragazza ed ai quali dovevo sostituire le lenti con delle -1.
Sono andato dall'ottico (che conosce la terapia defocus) e chiedendogli quanto costava il cambio, nonché un pacchetto di lenti a contatto quotidiane -1, mi è venuta quest'idea: LENTI A CONTATTO POSITIVE.




In pratica vorrei fare così: la mattina mi alzo, ed indosso le lenti a contatto +2, di fatto crando uno stato di defocus per me ideale in casa/lettura/pc.
Quando devo guidare/andare al cinema/vedere la tv/lavorare necessariamente a lunga distanza, indosso (sopra le lenti a contatto +2) gli occhiali -3, vedendoci così perfettamente. La sera mi tolgo le lenti -2 e vado a dormire.


So che è una teoria azzardata, ma credo che, per un mio modus operandi errato, sia per me più facile "togliere gli occhiali e vedere male" che non "mettere degli occhiali per vedere male". In questo modo è come se avessi permanentemente degli occhiali +2, così che "non si scappa".




Insomma..vi terrò aggiornati su come funziona questo esperimento, assumendomene fin d'ora la responsabilità sulla mia persona e SCONSIGLIANDO a tutti voi di provarlo finché non vi dirò com'è andata. O meglio..se lo volete provare voi...lo fate, come me, con vostra piena responsabilità.


Buon lavoro.


Marco Benini




(La presente testimonianza è riportata dal Forum dedicato al Sistema Power Vision, consultabile qui http://www.powervisionforum.com)





Torna all'indice
www.powervisionsystem.com Created by Aser srl